Voucher, tutte le giravolte di Poletti. Da “basta qualche correttivo per evitare abusi” a ...

da XXI secolo? — 2 marzo 2017 alle 21:28

Nel 2014 e 2015 il ministro non riteneva necessarie modifiche. Anzi, con uno dei decreti attuativi del Jobs Act ha innalzato il tetto massimo che ogni lavoratore può percepire in buoni. E si è opposto alle proposte per restringerne i settori di utilizzo. Nel 2016 ha cambiato idea: occorreva renderli tracciabili per “evitare furbate”. Continua »

Scrivi un commento