Venerati maestri. Il caso Cina. Prima accusavano Di Maio di essere il servetto di Salvini, ora pur di dargli addosso scaricano la vocazione arrivista: sarà perché Jinping non ha regalato rolex?

da ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism — 24 marzo 2019 alle 2:40

    Fanno cagare. Fanno vomitare. Se esistesse un dio del giornalismo li avrebbe già infilzati dal primo all’ultimo con le sue saette. “Repubblica” pur di non dar soddisfazione a una giornata storica per l’Italia, qual è stata quella dell’accordo con la Cina siglato senza padrini provenienti da un qualsiasi continente, si inventa il maxi titolo “Ius soli, la sfida del PD”, dove l’eroe di giornata è quel Del Rio servetto “ora e per sempre” del peggior politicante che abbia mai retto le sorti della nostra patria dai tempi di Caligola (e a questo proposito vorrei... Continua »

Scrivi un commento