Tra i carri armati di Sebastián Piñera e i voti per Evo Morales, la partita sempre aperta in America latina

da Gennaro Carotenuto — 21 ottobre 2019 alle 18:44

NEW YORK – Solo il Cile riesce ad accendere uno spot informativo sull’America latina nuovamente in fiamme, felicemente restituita al suo destino di essere governata dalle destre, col bastone e senza carota, rispetto all’anomalia dei governi di centro-sinistra definiti da Donald Rumsfeld “l’asse del male latinoamericano da colpire”. Continua »

Scrivi un commento