Sulla Cina che ci spia

da ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism — 3 dicembre 2018 alle 12:16

di Michele Marsonet. In numerosi Paesi occidentali – Italia inclusa – ha destato notevole preoccupazione l’invito di Donald Trump e dell’attuale amministrazione Usa a boicottare i colossi cinesi delle telecomunicazioni Huawei e Zte. Le motivazioni addotte da Washington sono legate al timore che tali aziende, e in particolare la prima, approfittino dell’espansione globale per condurre operazioni di spionaggio e di destabilizzazione nei Paesi che utilizzano in modo massiccio la loro tecnologia. Il caveat americano si riferisce soprattutto alla costruzione delle reti tecnologiche... Continua »

Scrivi un commento