Sul pernicioso attacco della corazzata renzusconica a Luigi Di Maio.

da ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism — 2 dicembre 2018 alle 7:45

Nelle settimane scorse abbiamo testimoniato un altro di quei momenti indegni della nostra vita politica nazionale, che più di qualsiasi scritto, o commento ispirato, raccontano, in maniera plastica, cosa è stato il nostro Paese negli ultimi 50 anni, e come il confine tra democrazia e dittatura sia di fatto labile, infido, soprattutto nelle società del cosiddetto “Primo Mondo”. Certo, bene hanno fatto le “Iene” ad andare a spulciare in casa Di Maio; Luigi Di Maio è un Ministro della Repubblica e dovrebbe aspettarselo, ma io mi chiedo: se la capacità di investigazione di questo... Continua »

Scrivi un commento