Sul caos nella politica estera Usa

da ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism — 24 dicembre 2018 alle 8:30

un intervento di Michele Marsonet. Donald Trump continua a stupire, ben oltre le previsioni più fosche. La decisione – piuttosto improvvisa – di ritirare le truppe dalla Siria e, soprattutto, dall’Afghanistan, ha destato sconcerto non soltanto negli ambienti occidentali. A questo punto è chiaro che, per il tycoon, la politica estera Usa è una sorta di feudo personale, in cui nessuno dovrebbe permettersi di interferire, tranne i pochi (anzi, pochissimi) che concordano con lui. E costoro appartengono tutti alla sua più stretta cerchia familiare. Ma come si è arrivati a questo... Continua »

Scrivi un commento