Secondo miracolo. Il Gigginoscalfari diventa anche tenero e saggio. A Floris: “Alla mia età si perde la memoria di ciò che è successo il giorno prima ma ci si ricorda benissimo Ovidio”.

da ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism — 6 marzo 2018 alle 15:41

L’onestà nell’anima, dunque la capacità di fare filosofia dell’anima, e la capacità di cogitazione tout-court ma valida mi prendono sempre: starò diventando scalfariana? Gli ho già perdonato tutto? Aiuto!! PS Peraltro oggi Scalfari ha confuso Di Maio con Di Battista da Floris, è Di Battista che votava PD non Di Maio e ha riportato cose che Di Maio non ha mai detto… ma bene ha fatto Floris a non farlo notare. Continua »

Scrivi un commento