Se il sentiero è stretto bisogna allargarlo

da Left Wing — 11 marzo 2018 alle 5:09

Il «sentiero stretto» è stato il modo in cui negli ultimi sette anni, nel mezzo della peggiore crisi economica dalla seconda guerra mondiale, si è definita la missione di un riformismo italiano chiamato alla sfida di governo sull’onda di continue emergenze. Il sentiero stretto, così definito da quelle élite liberali che si fanno interpreti dei vincoli derivanti dall’Europa e dal mercato finanziario internazionale, imponeva al governo di impostare un’agenda riformista nel solco di strettissime compatibilità: deroghe alla regola del pareggio di bilancio consentite solo da...

Continua »

Scrivi un commento