Sconfitta elettorale per tutti, tranne i M5S. Ma sono i due Mattei (Pd e Lega) a perdere più degli altri

da Gad Lerner — 6 giugno 2016 alle 1:44

Nelle grandi città italiane il Partito Democratico deve registrare un calo di consensi che -in rapporto alle famose europee 2014- può definirsi un crollo. Matteo Renzi è impopolare nell’elettorato di sinistra che si allontana e si disperde tra astensionismo e listarelle in lite fra loro. L’illusione di tamponare questa emorragia compensandola con altri voti provenienti dal centro e dalla destra si è rivelata tale: al massimo Renzi-Lotti-Boschi avranno recuperato il voto di Giuliano Ferrara e quello di Denis Verdini. Poca roba..
Vincono dunque i Cinquestelle in via di graduale...

Continua »

Scrivi un commento