Riflessioni sul Quarto Potere (23) – Sulla grande sconfitta mediatica e intellettuale dei media tradizionali alle scorse Elezioni Politiche e sui dubbi arcani di Travaglio…

da ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism — 11 marzo 2018 alle 14:22

In tutta onestà, a posteriori non volevo neppure fermarmi a buttare giù qualche cogitazione svagata sull’argomento che andrò a trattare, poi ieri mi ha colpito la lettura di una frase attribuita a Marco Travaglio: “Ci avevano dato ad intendere che dopo il voto nulla sarebbe cambiato e invece è cambiato tutto”. Non mi è chiaro: ma cosa legge di norma il bravissimo Travaglio? Certo, se trascorreva le sue serate ad indottrinarsi tra le note interessate dei notisti del Corriere della Sera, o tra le rubriche di Michele Serra in quel di Repubblica, anche lui non avrebbe potuto fare... Continua »

Scrivi un commento