Ora Verdini si dichiara “affiliato” al partito di Renzi, ma il Pd non è una loggia

da Gad Lerner — 19 gennaio 2016 alle 9:08

Diciamo pure che gli è scappata per consuetudine, a Denis Verdini, quella parolina: “Il mio movimento Ala alle prossime elezioni non sarà una componente del Pd, ma qualcosa che si affilia”. L’ex coordinatore di Forza Italia si iscrive così direttamente al partito informale di Renzi, riconoscendosi nella sua leadership a prescindere dal fatto che egli sia contestualmente pure il segretario di un partito vero chiamato Partito Democratico.
Si sapeva che Verdini ha familiarità con varie logge più o meno massoniche e più o meno toscane (oggi è Flavio Carboni a ricordare la loro...

Continua »

Scrivi un commento