L’India non è più quella di Gandhi

da ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism — 26 maggio 2019 alle 12:02

di Michele Marsonet. Dopo aver appreso i risultati delle recenti – e interminabili – elezioni indiane, con la squillante vittoria della coalizione guidata dal premier uscente Narendra Modi, viene spontaneo pensare che il Mahatma Gandhi non è più di casa nel grande Paese asiatico che contribuì a creare. E nemmeno lo è il Pandit Nehru, primo ministro dell’indipendenza nonché uno dei leader per molti anni dei Paesi non allineati. La notizia non desta in fondo grande meraviglia perché la coalizione nazionalista di Modi era data in vantaggio rispetto al vecchio Partito del Congresso... Continua »

Scrivi un commento