In India vogliono onorare l’assassino di Gandhi

da ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism — 9 febbraio 2020 alle 7:45

di Michele Marsonet. In India il trionfo elettorale del partito indù ultranazionalista di Narendra Modi sta producendo effetti a dir poco spiacevoli. Pare quasi che la natura di questo enorme Paese, spesso definito “la più grande democrazia del mondo”, stia subendo una metamorfosi radicale con molte forze politiche e sociali decise a cancellare la memoria del fondatore, il Mahatma Gandhi. E’ noto che i critici di Gandhi, in India, ci sono sempre stati sin dalle origini della Federazione. Il Mahatma aveva in mente uno Stato pluralista, inclusivo e multiconfessionale. Conscio della... Continua »

Scrivi un commento