I no-vax del diritto

da Left Wing — 16 maggio 2018 alle 3:35

La riforma dell’ordinamento penitenziario è in un limbo spazio-temporale. Il governo non è ancora formalmente abilitato ad approvarla definitivamente, non avendo ricevuto il parere – non vincolante, ma prescritto – della commissione parlamentare che ancora si deve insediare. Si tratta di una riforma epocale, discussa e travagliata, necessaria per rimodernare il sistema dopo oltre quarant’anni, che il governo in carica non è riuscito ad approvare in tempo utile prima delle elezioni. Nonostante sia una riforma appoggiata trasversalmente da chiunque si occupi di giustizia, i...

Continua »

Scrivi un commento