I neri di Cuba e Obama

da Estremo Occidente — 21 marzo 2016 alle 5:48

Il primo presidente afroamericano degli Stati Uniti è arrivato su un'isola che ha una forte componente nera nella popolazione (ovviamente l'origine risale ai tempi in cui gli schiavisti importavano manodopera per le piantagioni di zucchero: la canna fu a lungo "l'oro di Cuba"). In teoria Cuba è una società multietnica che mette al bando qualsiasi discriminazione razziale. Di fatto però il gruppo dirigente della rivoluzione, da José Martì ai fratelli Fidel e Raul Castro, a Che Guevara, era composto di bianchi ispanici. La classe dirigente castrista è molto meno multietnica della...

Continua »

rampini_1

Scrivi un commento