Gentiloni non vuole fermare i flussi migratori. Ecco le prove

da Il Blog delle Stelle — 3 aprile 2017 alle 15:08

di Manlio Di Stefano

L'accordo da 50 milioni di euro stipulato tra il presidente del Consiglio Gentiloni e il presidente del Niger Mahamadou Issoufou, per contrastare il passaggio attraverso il Sahel degli emigranti africani diretti in Europa, rappresenta un caso tipico di buone intenzioni seguite da azioni controproducenti. La sostanza dell’accordo prevede un’azione di controllo delle frontiere nigerine in uscita, ossia lungo il confine con il sud della Libia, e la creazione di un centro di "accoglienza" per gli emigranti intercettati nel nord del Niger.
Questo accordo è basato su...

Continua »

MoVimento 5 Stelle

Scrivi un commento