Filosofia dell’anima – Sinisa Mihajlovic, la leucemia e la “partita della vita”

da ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism — 13 luglio 2019 alle 12:18

L’unico Sinisa Mihajlovic di cui io abbia mai saputo era un calciatore di quando ero ragazza che giocava nel campionato italiano (allora il più bello del mondo) e che aveva una caratteristica formidabile: un tiro dalla lunga distanza veramente potente, preciso, che la maggior parte delle volte finiva in rete. Era un piacere vedere le sue punizioni anche quando non si tifava per la sua squadra. Non ho neppure dubbi che il Sinisa Mihajlovic allenatore del Bologna che quest’oggi si sarebbe presentato in lacrime in una conferenza stampa per annunciare di soffrire di “leucemia” sia lo... Continua »

Scrivi un commento