Filosofia dell’anima – Il 2018, il 2019, Rosebud e un conundrum ontologico-matematico

da ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism — 1 gennaio 2019 alle 19:33

A volte tendiamo a lasciarci alle spalle ciò che è accaduto in un anno appena trascorso, altre volte ci portiamo dietro tutto, a volte ciascuna di queste opzioni è un bene, altre volte un male. Pur volendolo, io non riuscirei a lasciarmi indietro nulla di quanto è accaduto nel 2018, non un istante mirabile, non un fatto più o meno piccolo, non un battito splendido dell’anima. Il 2018 è stato un anno indimenticabile nella mia vita, rispetto a tutto ciò che è importante, rispetto a tutto ciò che considero importante. In realtà non ricordo un altro anno così: ricordo anni in cui... Continua »

Scrivi un commento