E' nato in Siria il "nuovo Trump"?

da Estremo Occidente — 8 aprile 2017 alle 10:30

Una presidenza giunta al terzo mese sembrava già impantanata in una serie di crisi interne, ma l'intervento in Siria consente a Trump di aprire una pagina nuova:
1) Ritrova un Nemico esterno, il più chiaro e tradizionale che ci sia, in Vladimir Putin. Tutta la storia del Russia-gate improvvisamente può sbiadire nel passato, di fronte alla durezza dello scontro con la Russia che assume toni da guerra fredda.
2) Mette sulla difensiva la Cina, che deve decidere il da farsi sulla Corea del Nord. Xi Jinping non può più escludere che Trump sia davvero disposto a un attacco contro Pyongyang,...

Continua »

rampini_1

Scrivi un commento