Due messaggi di Mosca ci dicono che la pazienza russa sta per finire. Mentre Draghi detta la linea

da Rischio Calcolato — 19 maggio 2017 alle 19:18


“Sono stato detenuto per sette anni senza un’accusa, mentre i mie figli crescevano e il mio nome veniva diffamato. Continua »

Scrivi un commento