Diario di Una Sentinella

da MenteCritica — 9 dicembre 2019 alle 12:20

I miei giorni sono fatti di lunghi turni di guardia, di braccia, di notti brevi, di sudore, di sangue che scorre, di sole che non sorge, di telefoni che squillano facendo battere forte il cuore, di mattine seduto davanti a una tazza di caffè freddo, di piccole lacrime che filtrano da una porta chiusa, di sofferenza affrontata con gli occhi e le labbra serrate, di scaffali ricolmi di medicine inutili, di lunghe corse in macchina per andare a salutare un gabbiano che è volato via in una mattina grigia soffusa del profumo del mare, di pezzi di cuore amputati, di promesse scambiate in piedi...

Continua »

Scrivi un commento