Da Floris la corazzata renzusconica contro il Salvimaio. Ma tutti insieme non fanno un Travaglio. E sull’attacco di Sallusti al direttore de “Il Fatto Quotidiano”.

da ROSEBUD – Arts, Critique, Journalism — 15 maggio 2018 alle 16:32

  Con l’esclusione di Travaglio, la casta giornalistica schierata stasera da Giovanni Floris a “DiMartedì” in funzione di critica preventiva contro il governo giallo-verde, era tutta del circolo del “grande vecchio” renzista De Benedetti. Detto altrimenti, ci si dovrebbe chiedere: ma cosa facevano questi signori al tempo del golpe del duce di Rignano? E cosa facevano questi signori mentre quello ridicolizzava l’Italia urbi et orbi, si faceva i suoi interessi e distruggeva il più grande partito di sinistra in Europa? Si ricordano queste ovvietà semplicemente per far capire... Continua »

Scrivi un commento