Carcinoma ovarico: olaparib in prima linea ritarda in modo significativo la progressione della malattia

da Salute H24 — 3 luglio 2018 alle 8:47


AstraZeneca e MSD hanno annunciato i risultati positivi dello studio SOLO-1: il trial di Fase III, randomizzato, in doppio cieco di olaparib in compresse controllato con placebo.


Le donne con carcinoma ovarico avanzato BRCA-mutato (BRCAm) trattate in prima linea con terapia di mantenimento con olaparib hanno mostrato un miglioramento statisticamente e clinicamente significativo nella sopravvivenza libera da progressione rispetto a quelle trattate con… Continua »

AntonioCaperna

Scrivi un commento