C’era Bernacca la sera in tivù.

da Axell's weblog — 31 gennaio 2019 alle 17:17

C’era Bernacca la sera in Tivù. Arrivava sornione, un sorrisetto, un buonasera gentile. Accento toscano anche se romano di nascita. Preciso e molto didattico. Di nome faceva Edmondo, classe 1914, “Colonnello” dell’Aeronautica (e poi Generale).Era per tutti il Colonnello Bernacca e, insieme al collega Baroni, quasi un parente per ogni famiglia italiana dotata di tubo catodico.

Bacchetta alla mano e mappa/lavagna sul muro, con tanti simbolini magnetici sopra: il sole, la nuvoletta, la neve, la pioggia, la nebbia. Poi c’erano i simboli del vento e quelli del mare, dell’alta...

Continua »

Scrivi un commento